.

 

A Viva Voce A Viva Voce

Home   Racconti e poesie   ANSA   Fiabe e Musica   Cartoline dal mondo   Andiamo a cinema   Rubrica telefonica   Il meteo.it   Bridge

    Pubblicazione del 11 dic 2017

 

 

 

 

Madò, mi viene da piangere

Siamo un po' disperati, ammettiamolo, proprio non ci voleva. E sì, la Svezia non ci fare andare ai mondiali di calcio, ci andrà lei al posto nostro. E per di più lo ha anche meritato. È la terza volta nella storia dei Mondiali che l’Italia non partecipa e per molti giocatori, tra cui il capitano Gianluigi Buffon, non ci saranno altre occasioni di giocare i Mondiali: la prossima volta che la Nazionale ne avrà possibilità sarà tra 5 anni, nel 2022.

Che faremo noi italiani durante il prossimo mondiale? A pensarci bene non è proprio una tragedia, vediamo se c'è qualcosa di positivo anche nella disgrazia.

Primo, non patiremo l'eliminazione al primo turno, sì, perché con questa squadra e questo allenatore non saremmo andati lontani. In caso di qualificazione, avremmo rinviato la delusione al prossimo anno, magari eliminati da un'altra Corea.  Quindi, dopo aver smaltito questa delusione, per un po' non avremo altre, nel calcio delle nazionali, almeno.

Poi, non è detto che non faremo il tifo per nessuno. Con tutti i giocatori stranieri che popolano le nostre squadre di serie A, avremo in quasi tutte le compagini sportive dei giocatori che si arricchiscono in Italia.

Ve lo immaginate, in fine, un altro cappotto con la Spagna? Sarebbe inaccettabile per le nostre coronarie.

Sapete che noi italiani, siamo tutti commissari tecnici. Mi permetto un'analisi, Siamo certi che le responsabilità siano del nostro C.T. Ventura? Credo proprio di no. Ventura ha allenato il Bari e il Torino. Non ha esperienze internazionali, non ha un curriculum alla Conti, Zidane o Guardiola. Gli hanno solo proposto un pacchetto di soldi per llenare la nostra nazionale a ...spera in Dio per la qualificazione. Se lo avessero proposto a me, avrei accettato sicuramente. In tanto mi sarei preso i soldi. Infatti, il sig. Ventura non si vuole dimettere e cerca un accordo. Mica scemo.

Il vero problema è che in Italia non ci sono più talenti e non esistono i viavai perché costa meno andare a comprare ciò che ci serve all'estero. Per cui, rassegnamoci ad altre figuracce e non disperiamoci troppo per questa eliminazione.

__________________

La paura di essere soli

C’è molta paura intorno a noi. La paura di stare soli. Per non restare soli con noi stessi siamo continuamente alle prese con ogni possibilità che ci tenga occupati. Il telefono per esempio, mentre si è in attesa di qualcosa, mentre si cammina, tutti, quasi tutti, armeggiano con il telefono. Un gioco, un messaggio, scorrere i social alla ricerca di qualcuno che ci dica che non siamo soli. O anche solo distrarci, non essere con noi stessi, ma immersi nel mondo dei social, dei disegnini, del qualcosa da leggere e condividere. Ci terrorizza la possibilità di essere nudi davanti a noi stessi, di vedere e sentire le nostre emozioni e allora ci riempiamo, il corpo, l’agenda, la testa di impegni, di cose da fare, di cibi da ingurgitare. Cose non necessarie se non a difenderci da noi stessi.

Molte coppie nascono o non finiscono perché si ha paura di stare soli o di essere giudicati incapaci di essere in due. Quindi si sceglie il partner che capita, la persona che sembra poter andare pur di raggiungere l’obiettivo di non essere soli. Storie in cui per bisogni personali e storie familiari, si sceglie di essere in coppia ma non si sceglie la persona, con il malessere che questo potrebbe causare sul lungo periodo. Magari, dopo aver perso persone che alloggiavano nei nostri cuori e scacciati solo per superbia o stupidità.

E' possibile stare soli,  è una capacità tipica di menti brillanti, di persone capaci e creative. Uscendo, quindi, dalla visione carica di pregiudizio per cui la solitudine è un problema, potremmo scoprire ben altro. Ad ogni età infatti, la solitudine acquisisce un significato e un valore potenzialmente positivo per la persona, diventando scoperta, occasione, possibilità, stimolo creativo.

Quando si è soli può capitare di aver bisogno momentaneamente di aiuto. Provi a chiederlo e scopri che non ti ascolta nessuno. Ricerchi persone che hanno avuto un percorso intenso in un passato recente o lontano e ti aspetti di vedere tesa la loro mano, non per riprendere vecchi cammini o percorsi, ma solo per aiutati a superare un momento di difficoltà, sapendo che poi, ognuno, se vorrà, continuerà la propria strada perdendosi nella sua solitudine. Non può giustificare il ricordo di dolori e incomprensioni o il non esserci perché si è lontani da chi ha bisogno. Chi è lontano oggi, già lo era nell'animo da tempo.

Nella mia solitudine io imparo da me e ritrovo la strada per la mia meta.

Da solo, posso poso capire come amo stare con gli altri. Quale è il miglior compagno di strada, come farmi strada nelle difficoltà di sempre.

Non voglio dire che si devono allontanare le altre persone, sfuggire le relazioni, non entrare in contatto con le persone, intendo l’isolamento che ci racconta il disagio di essere o del sentirsi soli in maniera dolorosa. Sto parlando di una ricerca positiva della felicità.

Del resto, la felicità non è la meta, ma un modo di viaggiare. Il mio cammino per Santiago, percorso solo pochi mesi fa, mi ha insegnato che non esiste una meta. Dopo essere arrivato nella cattedrale di San Giacomo e dopo a Finisterre, non ero soddisfatto della mia meta e mi son chiesto perché avessi percorso quasi 900km a piedi. Non avevo raggiunto la meta perché non l'avevo ancora trovata, perché quella è nascosta dentro di me, è in un labirinto di cui non è facile trovare la strada. La solitudine del Cammino mi ha mostrato l'errore principale che avevo commesso, aver a volte vissuto nell'inganno, subendolo da altri o esserne la causa.

E non è poco.

___

Esistono gli UFO? Siamo soli nell'universo?

Chi sa risponda, se può. Certamente è strano sentire pronunciare alla Clinton, in corsa per le presidenziali americane, che se vince renderà noti i dossier sugli UFO. Eravamo a sentirci promettere la riduzione delle tasse, l'aumento dell'occupazione e il miglioramento dell'economia, anche questa fantascienza, ma più vicina a noi. Che ci dirà la Clinton? Che gli UFO esistono e loro sono in contatto già da tempo?Ci diranno come fanno a percorre in poco tempo spazi in tempi impossibili per gli umani?. Del resto solo trent'anni fa comunicavamo con le persone lontane via lettera, che impegnava una settimana almeno per raggiungere il destinatario, se non si fosse perduta, mente oggi un messaggio, un whatsapp, raggiunge il destinatario in due secondi. Potrebbero esserci altri sistemi e altre tecnologie, del resto Einstein lo ha già de tempo suggerito con la sua relatività e spazi curvi. Il presidente Obama aveva persino denunciato che era gli extraterrestri lo teneva sotto controllo (delirio tipicamente paranoico ed essendo bizzarro, con possibile schizofrenia). Il punto di partenza è un’indiscrezione. Il canale dove ha cominciato a correre veloce la “soffiata”  è quello dell’ultimo convegno di Esopolitica che si è tenuto a Barcellona alla fine di luglio scorso. Il 27 novembre prossimo Barack Obama dovrebbe aprire una finestra sugli Ufo-Files americani. Dovrebbe parlare senza più ipocrisie della presenza extraterrestre sulla terra, dovrebbe svelare i retroscena di una serie di episodi clamorosi che vanno dal caso Roswell allo scontro aereo sui cieli di Los Angeles consumatosi nel febbraio del 1942. Ma soprattutto dovrebbe ammettere, davanti a tutto il mondo, che gli Stati Uniti avrebbe avuto un contatto pacifico con almeno sei razze aliene! Che dire? Se fosse vero ci sarebbe da chiudersi in casa e aspettare il giorno di san Virgilio e San Massimo, il 331° giorno del calendario Gregoriano, il giorno in cui Alfred Nobel si inventò quello stravagante premio, e in cui nacque il boss Vito Genevose e morì Alexandre Dumas. Insomma il 27 novembre. Solo per vedere l’effetto che fa.

________________________________

Mi date del pazzo perché ho percorso tutta la via francese del cammino di Santiago sino a Finisterre, quasi 900km, e ho intenzione di cimentarmi il prossimo anno sulla via portoghese dello stesso cammino. Voi che non fareste un chilometro a piedi, sapete che c'è chi cammina per tutta la vita e non conta nemmeno i chilometri? Una citazione nella Cattedrale di San Giacomo a Santiago de Compostela recita: "Peregrino, ahora tu eres peregrino para siempre". Il mondo visto con gli occhi del pellegrino è diverso. Buen camino

_____________________

La forma più frequente di comunicazione sono i sentimenti, perché i sentimenti sono il linguaggio dell'anima

_______________________

Devi avere fiducia nella qualità delle cose che sai, non nella quantità delle cose che sai

_______________________

Il viaggio cambia un uomo.
Il punto di partenza sembra ormai lontano
e la meta non è un posto ma quello che proviamo.
...........
E non sappiamo né dove né quando arriviamo.

_______________________

La maschera dietro cui ci nascondiamo è d'argilla, prima o poi si frantuma e solo allora sapremo chi siamo veramente.

__________________________

Con ogni addio impari.
E impari che l’amore non è appoggiarsi a qualcuno
e la compagnia non è sicurezza.
E inizi a imparare che i baci non sono contratti
e i doni non sono promesse.
(Jorge Louis Borges)

___________________________

Quando tu giuri che sei sua,
Con brividi e sospiri
E lei giura che la sua passione è
Infinita, immortale per te,
Segnatevelo:
Uno di voi mente.
(Dorothy Parker)

___________________________

Dio creò gli uomini uguali, la colt li rese diversi (oggi diremmo, il danaro).

___________________________

L'amore non muore mai di morte naturale. Muore perché noi non sappiamo come rifornire la sua sorgente. Muore di cecità e di errori e tradimenti. Muore di malattia e di ferite, muore di stanchezza, per logorio o per opacità.

__________________________

Dio fece la donna per ultima perché non voleva consigli mentre creava l'uomo.

___________________________

Essere donna è un compito terribilmente difficile, visto che consiste principalmente nell’avere a che fare con uomini. Auguri donna.

____________________________

Il corpo è un regalo, l’anima una conquista.

_________________________

L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande.

(Woody Allen)
____________________________

Se desideri veramente qualcosa, troverai la strada, se non la desideri veramente troverai una scusa

__________________________

Non ottenere ciò che vuoi
o perdere ciò che ami
è a volte
un meraviglioso colpo di fortuna

_________________________

Una donna sincera è quella che non dice bugie inutili.
Anatole France
Ogni uomo mente, ma dategli una maschera e sarà sincero. Oscar Wilde (i social network)
Quale vantaggio hanno i bugiardi? Che quando dicono la verità non sono creduti. Aristotele

_____________________________

Fai pace col tuo passato, così non rovinerai il presente
Quello che gli altri pensano di te non ti riguarda
Il tempo guaisce quasi tutto, dai tempo al tempo
Nessuno è la ragione della tua felicità eccetto te stesso
Smettila di pensare troppo, è meglio non conoscere tutte le risposte
Sorridi, il tuo sorriso ti rende più bello
(a)____________________________

L'uomo più potente è quello che è padrone di se stesso

_____________________________

A vent'anni un uomo tradisce per gioco,
a trenta per autostima,
a quaranta per noia,
a cinquanta per il complesso di Peter Pan,
a sessanta se ha fortuna,
a settanta per un miracolo.

__________________________

Tutti hanno dei problemi,
il modo di affrontarli dà la misura del proprio valore.

_________________________

Solo i vedovi non sono in ansia per le proprie mogli.

_________________________

Crisi di un sessantenne

Piaccio alle donne che non mi piacciono, non piaccio alle donne che mi piacciono.  (io)

_____________________________

I Quattro Principi della Spiritualità 

Il Primo Principio afferma: Chiunque sia colui che incontri, è quello giusto

Ciò significa che nessuno entra nella nostra vita per puro caso. Tutti quelli che ci circondano, tutti quelli con cui interagiamo, rappresentano qualcosa, ci insegnano qualcosa o ci aiutano a migliorare la nostra condizione attuale.

Il Secondo Principio afferma: Qualsiasi cosa è successa, è l’unica cosa che poteva succedere

Nulla, assolutamente nulla di ciò che abbiamo vissuto poteva essere diverso. Nemmeno il dettaglio meno importante. Non vi è alcun - Se solo lo avessi fatto diversamente -, allora sarebbe stato diverso -.

No. Quello che è successo è l'unica cosa che poteva succedere e doveva succedere perché potessimo apprendere la lezione per andare avanti nella vita.

Ogni singola situazione della nostra vita è assolutamente perfetta, anche quando sfida la nostra comprensione e il nostro ego.

Il Terzo Principio afferma:Ogni volta che inizia qualcosa, è il momento giusto

Tutto inizia esattamente nel momento giusto, né prima né dopo.

Quando siamo pronti per qualcosa di nuovo nella nostra vita, ciò è là, pronto per iniziare.

Il quarto Principio afferma: Ciò che è finito, è finito

E’ semplice. Quando qualcosa nella nostra vita finisce, aiuta la nostra evoluzione.

Per questo, arricchiti dall’esperienza recente, è meglio lasciarlo andare e proseguire in avanti il nostro cammino.

Se queste parole ti colpiscono, è perché tu hai le qualità per comprendere che neanche un solo fiocco di neve cade accidentalmente nel posto sbagliato!

_____________________________

Quando un foglia si stacca dal ramo e cade nel fiume

non è più padrona del suo destino

e andrà dove il fiume la porterà

__________________________

 

Gran Premio di Bari, sfilata delle auto d'epoca 1-2-3 maggio 2015
Torneranno a rombare per le strade della città, ricordando gli 'anni d'oro' del Gran Premio di Bari. Numerose e prestigiose sono le auto d’epoca di Formula 1, Formula 2 e Formula Junior che arriveranno in città per la rievocazione del Gran Premio di Bari, che si svolse nel capoluogo pugliese dal 1947 al 1956.



 

Potrebbe interessarti: http://www.baritoday.it/cronaca/gran-premio-bari-sfilata-auto-d-epoca-1-2-3-maggio-2015..html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/BariToday/211622545530190

Il Bar di A Viva Voce

___________________________

Il caffè di A Viva Voce

_____________________________

100km del Passatore 2015

 

_______________________________

Phantastic Philadelphia

Da guardare a schermo intero

______________________________

La ex V C

___________________________

Castel Bolognese, 25 apr. 2015

Arrivo, 50 km di Romagna 2015

__________________________

____________________________

Il tuo oroscopo giorno per giorno

___________________________

Jonathan Livingstone

"E il gabbiano Jonathan visse il resto dei suoi giorni esule e solo. Volò oltre le Scogliere Remote, ben oltre. Il suo maggior dolore non era la solitudine, era che gli altri gabbiani si rifiutassero di credere e aspirare alla gloria del volo.

Si rifiutavano di aprire gli occhi per vedere."

"Il piccolo e anticonformista Gabbiano Jonathan riesce ad intravedere una nuova via da poter seguire, una via che allontana dalla banalità e dal vuoto del suo precedente stile di vita, e comprende che oltre che del cibo un gabbiano vive della luce e del calore del sole, vive del soffio del vento, delle onde spumeggianti del mare e della freschezza dell'aria."

J L

_________________________